Seguendo i “nizioleti”: la toponomastica a Venezia

Dic 12, 2016 | architettura, curiosità e tradizioni veneziane, lingua e letteratura, urbanistica | 0 commenti

Cosa sono i nizioleti?

La toponomastica veneziana è diversa da quelle di tutte le altre città italiane a causa della conformazione anfibia della città, unica nel suo genere. Le indicazioni stradali, anch’esse originalissime nella loro rappresentazione, sono date da dei “lenzuolini”, i “niziolettI”, che sembrano quasi degli affreschi dipinti sulle facciate degli edifici. Questi indicano non solo i nomi delle strade, dei ponti e dei canali, ma anche la suddivisione in sestieri della città. (Castello, Cannaregio, San Marco, Dorsoduro, San Polo e Santa Croce)

Calle della Madonna a Venezia

Calle della Madonna a Venezia

E la numerazione civica?

Le particolarità non finiscono qui: la numerazione civica comincia dal numero 1 in ogni sestiere, il più grande è Castello, che arriva a contare ben 6628 porte di ingresso. Non solo: i nomi delle calli, le tipiche stradine veneziane, tendono a ripetersi. Provate a chiedere a un veneziano indicazioni per Calle della Malvasia o Calle della Madonna… Avrete per risposta un’altra domanda: “Quale? In quale sestiere?”

Calle della Madonna a Venezia

Calle della Madonna a Venezia

Calle della Madonna a Venezia

Calle della Madonna a Venezia

In epoca asburgica alcuni edifici sono stati demoliti per far spazio per es. alla stazione ferroviaria. Sopravvive nel nome della stazione Santa Lucia la chiesa demolita, ma mancano gli edifici da 1 a 53. La numerazione a Cannaregio inizia infatti al convento dei Carmelitani Scalzi con il numero 54.

Lo stesso vale per alcune area distrutte da bombardamenti negli anni 1848-49 e durante i due conflitti mondiali.

L’orientamento in una città in cui ci si perde…

Come ci si deve quindi orientare a Venezia, se non si vuole rimanere nell’oramai arcinoto centro? Sicuramente non usando come punto di riferimento il nome di una calle, ma utilizzando piuttosto quello di un campo; un campo, centro di vita veneziano, uno spazio aperto attorniato da edifici, al centro del quale si trova una cisterna. Solitamente su un lato è presente una chiesa che può, e si solito è questo il caso, dare il nome al campo…

Calle della Madonna a Venezia

Calle della Madonna a Venezia

Piccolo dizionario della toponomastica veneziana

Calle
La calle è una strada lunga e stretta circondata da case
Fondamenta
Le fondamente sono le rive lungo i canali della città, come le Fondamente Nove
Lista
La lista è strada che giaceva sotto la giurisdizione di un’ambasciata straniera, come per esempio la Lista di Spagna
Rio terrà
Il rio terrà è un canale che fu interrato per risolvere il problema dell’acqua stagnante o per pedonalizzare la viabilità cittadina
Ramo
Il ramo è una strada che diparte da una calle principale con lo stesso nome, Ramo dei Saoneri
Ruga
La ruga è una strada ai lati della quale si trovano tante botteghe, come Ruga Rialto
Salizzada
La salizzata è una strada un tempo selciata e pavimentata in cotto e poi in masegni di trachite, come Salizzada dei Tedeschi
Sestiere
I sestieri sono i quartieri veneziani, appunto sei da cui la parola, come sestiere di Castello

Caterina Nardin
BestVeniceGuides
www.venicewithaguide.com