I pavimenti veneziani, come tappeti di marmo colorati

I pavimenti veneziani, come tappeti di marmo colorati

Colorati e raffinati i disegni degli antichi pavimenti di Venezia si presentano come ricchi tappeti di marmo dove i materiali e le forme cambiano secondo le epoche. Punto d’incrocio di commerci tra il medio oriente e l’occidente, Venezia importava marmi greci, turchi, africani e porfidi egiziani che ritroviamo, assieme a marmi locali, nelle chiese e nei palazzi

Donne vanitose a Venezia

Donne vanitose a Venezia

Le donne a Venezia amavano essere belle: tacchi vertiginosi, profumi ricercati, chiome bionde. Giocavano con il linguaggio dei nei, posti in punti diversi del viso per comunicare agli interessati l’umore e le intenzioni. A Venezia tra i musei più coinvolgenti, ecco a voi palazzo Mocenigo: per chiunque sia interessato alla moda, al costume, alla bellezza.

Ci vediamo al pozzo?

Ci vediamo al pozzo?

Una città d’acqua ma senza acqua: Venezia risolse il problema di trovare acqua potabile raccogliendo e filtrando l’acqua piovana. E con l’occasione vennero create delle opere d’arte: le belle vere da pozzo, in marmo, pietra d’Istria persino in bronzo decorano i campi e le corti della città da secoli e sono ancora oggi parte della vita quotidiana.