Presenze di Mariano Fortuny y Madrazo a Venezia, ovvero “Le but de ma vie est l’art”

Presenze di Mariano Fortuny y Madrazo a Venezia, ovvero “Le but de ma vie est l’art”

Mariano Fortuny era persona poliedrica geniale intraprendente e di cultura vasta ed eclettica; fu designer stilista costumista inventore, fotografò con occhio sapiente e creò lampade tessuti e vestiti. Visse molti decenni della sua vita a Venezia, a Palazzo Pesaro degli Orfei, e acquistò per la sua fabbrica l’area di un ex convento con giardino alla Giudecca riportando tutto a nuova vita.

La Pietà, ora come allora, a Venezia

La Pietà, ora come allora, a Venezia

La Pietà è un’istituzione veramente emozionante dalla sua nascita, nel lontano 1346, quando i bambini piccoli, inizialmente solo di famiglie povere, venivano abbandonati sulle strade di Venezia, città che, come altre, ha sofferto di questa piaga. Ma è emozionante anche per i suoi straordinari sviluppi, musicali e non, legati sia alla generosità privata e pubblica, che alle competenze promosse tra le sue “figlie” grazie alla maestria di compositori e musicisti come Vivaldi, che ha loro dedicato quasi quarant’anni della sua vita.

Zanetta Farussi, detta La Buranela

Zanetta Farussi, detta La Buranela

Ricca e variegata è la storia delle figure femminili che hanno caratterizzato la storia di Venezia. Tra queste c’è sicuramente la bellissima Zanetta Farussi, detta La Buranela. Madre del famoso Giacomo Casanova, Zanetta fu attrice teatrale di talento, apprezzata anche dal grande commediografo veneziano Carlo Goldoni; calcò le scene a Venezia, in particolare al Teatro San Samuele, ma fu molto conosciuta anche all’estero. Se siete curiosi di saperne di più, vi invito a seguirmi in un tour dedicato proprio alle donne della Serenissima…!