Bruna Caruso

Bruna Caruso

Lingua: Inglese, Italiano

: +39 3203570730

Abilitazione: Venezia (1992)




Celebri scrittori, artisti, pittori hanno provato a descrivere Venezia, ma solo visitandola si può scoprire il fascino di questa misteriosa ed unica città.

Ogni visitatore viene a Venezia con aspettative ed esigenze diverse: la  sfida è quella di  scoprirle e di tenerne conto durante la mia guida.

La mia Formazione

Bruna Caruso è laureata in Lettere, con una particolare enfasi sulla storia dell’arte e sulla storia di Venezia.

E’ una guida autorizzata di Venezia, specializzata nella visita dei più importanti Musei, Gallerie e Mostre temporanee della città.

Ha pubblicato un saggio su Domenico Rossi, un architetto veneziano del tardo Settecento (Ateneo Veneto, 1989); ha contribuito alla stesura della “Everyman Guide” di Venezia (1993) e delle “Chiese di Venezia” (Electa, 1993); ha pubblicato un articolo “The new grand tour: Venice” nella rivista “Sotheby’s Art at Auction” (1994-95).

Ha collaborato con la Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici di Venezia, catalogando opere d’arte (dipinti, sculture, ecc.) in molte chiese di Venezia; ha anche collaborato con la Sezione educativa della Soprintendenza e del Comune di Venezia, facendo conferenze e visite guidate per studenti e adulti, sulla evoluzione della pittura e della architettura veneziana.

Dal 1996 ha insegnato Storia dell’arte e architettura agli studenti della Hofstra University di New York per il loro programma “Hofstra in Venice”.

Dal 1996 è stata “Resident study leader” per “Venice Interlude”;  dal 2004 è stata “Resident study leader” per “Venice and the Veneto”; entrambi i percorsi educativi sono organizzati da Smithsonian Journeys.  Durante tali percorsi  Bruna Caruso propone un programma di conferenze e di conversazioni sull’arte di Venezia e del Veneto.

Cosa vi suggerisco

Itinerario a) – Venezia non vive solo delle glorie del passato, ma si confronta con l’arte contemporanea internazionale: Ca’ Pesaro e Collezione Peggy Guggenheim.

Itinerario b) – Venezia e la moda: Ca’ Mocenigo, Museo del costume e  Museo Mariano Fortuny.