Nicoletta Consentino

Nicoletta Consentino

Lingua: Inglese, Italiano, Spagnolo

: +39 3298247965

Abilitazione: Venezia (2010)

Venezia è un labirinto di calli e canali. Asseconda il labirinto, per una volta … lascia che sia la strada a decidere da sola il tuo percorso, e non il percorso a farti scegliere le strade. Impara a vagare, a vagabondare. Disorientati. Bighellona. (T. Scarpa)

Passeggiando per Venezia è possibile incontrare bimbi e ragazzini che giocano con i loro palloni, biciclette e monopattini, o si arrampicano su vecchi pozzi ed antichi monumenti, sotto lo sguardo di mamme e nonne intente a chiacchierare tra loro godendosi la brezza primaverile o l’ultimo sole dell’autunno, tra monumenti ricchi di storia ed opere d’Arte nascoste in ogni angolo.  A Venezia non ci sono pericoli, non ci sono auto che sfrecciano a pochi centimetri dal marciapiede, e per questo ogni campo, ogni calle possono essere vissuti, esperiti, assaporati. E’ questa la Venezia che amo e che mostro con i miei itinerari: autentica, magica e fuori dal tempo, lontano dalle folle che ogni giorno invadono il centro cittadino senza rispettare il delicatissimo equilibrio che le ha permesso di arrivare – quasi intatta – fino ai giorni nostri.

La mia Formazione

Nel 2002, subito dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in “Storia dell’Arte e Conservazione dei beni Culturali” a Venezia, con una tesi sugli aspetti culturali della Terraferma veneziana, ho cominciato a lavorare all’interno dei programmi didattici dei maggiori musei di Venezia (Correr, Gallerie dell’Accademia, Palazzo Ducale, Collezione Peggy Guggenheim): ho progettato e sviluppato itinerari e percorsi adatti a scuole, famiglie e gruppi di bambini e ragazzi, coinvolgenti e dinamici, per trasformare il museo, le sue collezioni, l’Arte e la Storia, in esperienze da vivere e fruire ad ogni età. Ho progettato e diretto anche speciali tour didattici alla scoperta della Laguna e del suo delicatissimo ecosistema, per scuole, bambini e gruppi di adulti.  Come Giornalista e Critica d’Arte, negli stessi anni ho collaborato con testate locali e nazionali, sviluppando una speciale passione per l’Arte Contemporanea; negli anni, ho pubblicato numerose recensioni a mostre e manifestazioni culturali, e testi critici per artisti, cataloghi, siti specializzati.

Nel 2009 ho conseguito la licenza per lavorare come Guida Turistica della Provincia di Venezia, in italiano, inglese e spagnolo, un lavoro che mi permette di condividere con gli altri le mie passioni: Arte, Storia, e questa meravigliosa città che è Venezia, con i suoi splendidi palazzi e le sue calli intime e misteriose, i suoi bui sotoporteghi e le luminosissime viste sulla laguna, la sua Storia e la sua Natura, uniche al mondo. Essendo amante del buon vino e del buon cibo, ho creato negli anni anche una serie di itinerari per chi vuole scoprire le più autentiche tradizioni culinarie veneziane.

Cosa vi suggerisco

Una passeggiata rilassante nelle zone residenziali ed autentiche di Venezia, dopo esserci lasciati alle spalle gli splendori di Piazza San Marco, dove ogni elemento è la tessera di un grande mosaico che narra la magnifica storia della Serenissima. Un girovagare tra le strette calli e i tortuosi canali che da secoli sono testimoni della vita quotidiana dei veneziani, da sempre cittadini del mondo. Una breve sosta per assaggiare un cicchetto, un buon bicchiere di vino, o un buon gelato per i più piccoli, per assaporare Venezia non solo con gli occhi, ma anche con il palato. E perché, al ritorno, non prendiamo un traghetto, la piccola gondola che aiuta ad attraversare il Canal Grande, invece che un affollato vaporetto? Nel mio lavoro cerco di conciliare tutto questo con gli interessi di chi vuole visitare un museo o un antico palazzo assieme a me, per comunicare e far conoscere davvero, ed in modo completo, questa bellissima città che è Venezia: perché conoscere significa rispettare, ed oggi Venezia ha bisogno del rispetto di tutti per continuare a splendere.