ArteGioco: le Gallerie dell’Accademia con i bambini

Viaggia con la macchina del tempo assieme alle guide di Best Venice Guides for kids alla scoperta delle Gallerie dell’Accademia di Venezia! Saliremo a bordo del bucintoro del Doge, ci immergeremo nelle storie dipinte da Giovanni Bellini, incontreremo donne e uomini del passato e, perché no?, giocheremo con i ritratti e gli autoritratti. Tante proposte divertenti ti aspettano! Seguici!

leggi tutto

I capitelli votivi di Venezia

Gli innumerevoli capitelli votivi presenti a Venezia sono la testimonianza materiale di una devozione religiosa popolare, di un sentimento di pietas che nasce nelle calli e nei campi, ma poi arriva a comprendere l’intera città. I capitelli ci raccontano storie di gioia e di dolore, di fatica e di speranza; insomma ci raccontano la vita quotidiana di chi ci ha preceduto lungo queste strade coperte da pietre.

leggi tutto

Mazzorbo: un’isola della laguna veneziana nell’antichità e nel presente

L’isola di Mazzorbo, situata nella laguna nord di Venezia, era un tempo un grande emporio, oggi è una piccola oasi di pace. Scopriamo le opere d’arte nell’unica chiesa rimasta, la chiesa di Santa Caterina, passeggiamo attraverso i campi e le calli dell’edilizia residenziale popolare progettata negli anni Ottanta ed ammiriamo poi un vigneto autoctono scomparso dopo l’alluvione del 1966 e recentemente reintrodotto con successo.

leggi tutto

La Pietà, ora come allora, a Venezia

La Pietà è un’istituzione veramente emozionante dalla sua nascita, nel lontano 1346, quando i bambini piccoli, inizialmente solo di famiglie povere, venivano abbandonati sulle strade di Venezia, città che, come altre, ha sofferto di questa piaga. Ma è emozionante anche per i suoi straordinari sviluppi, musicali e non, legati sia alla generosità privata e pubblica, che alle competenze promosse tra le sue “figlie” grazie alla maestria di compositori e musicisti come Vivaldi, che ha loro dedicato quasi quarant’anni della sua vita.

leggi tutto

Scoprendo Palazzo Querini Stampalia a Venezia

Gli interni di Palazzo Querini Stampalia a Venezia nel sestiere di Castello sono una continua scoperta. Tra mobilio antico, una collezione di dipinti unica e le varie stanze tra salotti, camera da pranzo e da letto, o il boudoir, chiunque rimane rapito dalla sensazione di esplorare una casa della nobiltà veneziana vera e propria.

leggi tutto

Zanetta Farussi, detta La Buranela

Ricca e variegata è la storia delle figure femminili che hanno caratterizzato la storia di Venezia. Tra queste c’è sicuramente la bellissima Zanetta Farussi, detta La Buranela. Madre del famoso Giacomo Casanova, Zanetta fu attrice teatrale di talento, apprezzata anche dal grande commediografo veneziano Carlo Goldoni; calcò le scene a Venezia, in particolare al Teatro San Samuele, ma fu molto conosciuta anche all’estero. Se siete curiosi di saperne di più, vi invito a seguirmi in un tour dedicato proprio alle donne della Serenissima…!

leggi tutto

Giovanni Vezzi: la terza manifattura europea di porcellana a Venezia a Ca’ Rezzonico

Lo splendido palazzo Rezzonico sul Canal Grande, iniziato per volontà della famiglia veneziana Bon ed ultimato per la famiglia lombarda Rezzonico, è la sede dal 1936 del Museo del Settecento Veneziano, dove arredo, lampadari in vetro soffiato di Murano, dipinti di scuola veneziana offrono una panoramica delle arti maggiori e minori a Venezia ed anche della porcellana con rari manufatti di Giovanni Vezzi, artefice della terza manifattura europea di porcellana, dopo Meißen e Du Paquier.

leggi tutto

Guillaume Postel e l’Inquisizione a Venezia

A Venezia in un un campiello si trova un’iscrizione che ricorda Guillaume Postel, umanista francese qui tratto nel 1555 dall’Inquisizione. Personaggio poco conosciuto dai più, la sua figura oggi è in corso di studio e di riscoperta da parte di gruppi ed associazioni di carattere esoterico. Un’età complicata, la sua, in una Venezia divisa tra opportunità politica e libertà di pensiero…

leggi tutto

Il giardino Barnabò: grazie, Anna!

Il giardino Barnabò è uno tra i più belli del Canal Grande, come pochi a Venezia ricco di rose multicolori e di tanti altri fiori di vario tipo visibili parzialmente anche dall’acqua. Il giardino esprime e ricorda al meglio la radiosa personalità di Anna, che li ha scelti e disposti accuratamente e di cui è tuttora l’anima.

leggi tutto

Translations: enEnglish frFrançais deDeutsch ruРусский esEspañol csČeština plpolski roRomână srсрпски